Mi chiamo Claudio e vi parlo dei Simply Perfect

Li ho presentati in modo insolito, attraverso un gioco che li svelava un po’ alla volta, e ormai è imminente la disponibilità dei Simply Perfect by Clamour Vape presso i migliori negozi di svapo. Potrei dirvi che basterebbe provarli, per capire di cosa sto parlando, ma i Simply Perfect hanno alle spalle una storia affascinante che vorrei condividere con voi amici.

Sono Claudio Mozzanini e sono il titolare di Clamour Vape, l’azienda Svizzera di aromi e liquidi da svapo che in breve tempo si è posizionata tra le più apprezzate del settore, grazie al gradimento di un pubblico sempre più ampio, soddisfatto e appassionato.

Il Team di ricerca e sviluppo di Clamour Vape è costantemente al lavoro per migliorare le linee e renderle sempre più fruibili. Proprio in quest’ottica, uno degli obiettivi in corso era la ricerca di un metodo di estrazione in grado di selezionare solo le molecole responsabili delle caratteristiche organolettiche del vegetale di partenza, eliminando tutte quelle macromolecole, strutturali e funzionali, appartenenti alle strutture cellulari e tissutali. Queste molecole, alcune difficili da selezionare e rimuovere, non sono volatili e in fase di vaporizzazione restano sull’elemento riscaldante e nel materiale assorbente, formando accumuli carboniosi che ostacolano lo scambio termico e che generano cattivi sapori.
A queste macromolecole dobbiamo aggiungere una serie di molecole molto più piccole, ma altrettanto fastidiose, come gli zuccheri semplici, maggiori responsabili dello sviluppo di concrezioni carboniose sul filo resistivo.

Un bel problema, ma la soluzione stava arrivando.

In occasione del Vaping Expo 2019, si presenta tra gli altri Andrea Pastore, noto ai più come Alkemikosvapo, mio grande amico sin da quando ero un semplice vaper e Clamour Vape un sogno nel cassetto. Stava presentando agli addetti del settore una tecnica innovativa, alla quale aveva lavorato nel corso dell’ultimo anno. La chiamava tecnica degli idrolati.

Ora, dovete sapere che non erano ancora usciti sul mercato aromi naturali di tabacco incolori e né erano ancora stati anticipati attraverso i social media e lui, con quella genuinità e umiltà che lo caratterizzano, faceva provare a produttori ed influencer un latakia trasparente come acqua, generando stupore e ammirazione.

Con me il gioco fu ancora diverso. Venne a trovarmi allo stand, mi salutò calorosamente, come sempre, e mi porse una mod, un tubetto meccanico con sopra un Purity MTL RTA di Ambition Mods contenente un liquido trasparente, tanto che gli feci la battuta: “Che fai? Mi dai da svapare base neutra?” Detto questo, feci una svapata, aspettandomi di sentire al massimo il gusto di un aroma sintetico, e invece decollai letteralmente.

Latakia… Vero… Non sintetico!

Quando tornai sulla Terra, sgranai gli occhi e continuai a guardare un po’ quell’atomizzatore, che pareva vuoto, e un po’ Alkemiko, che nel frattempo stava provando un nuovo aroma di casa Clamour Vape, come se niente fosse, e parlava con Antonio Cascio, mio amico e tester ufficiale, riguardo a quanto gli piacesse. Per farla breve, perché sono uno che va al sodo, un attimo dopo eravamo seduti nell’area ristoro, con due birre fresche davanti, a parlare di futuro.

Certo, la tecnica andava adattata alla produzione industriale, ma il Team di ricerca e sviluppo, con la presenza costante di Andrea, si applicò in un grande lavoro di squadra, senza risparmio di attrezzature ed energie. La procedura di estrazione che siamo riusciti a standardizzare non usa alcun solvente ed il residuo di lavorazione è addirittura compostabile e riutilizzabile come fertilizzante in agricoltura biologica.

Il risultato tangibile è oggi nelle boccette etichettate e pronte ad essere distribuite, anche se in questi giorni i nostri amici tester potrebbero postare sui social media delle foto del prodotto nella sua veste total clear, che rende loro il contenuto più facilmente ispezionabile. La versione commerciale avrà un accattivante look total black.

Una delle foto inviate dai nostri amici tester, che in questi giorni hanno ricevuto il prodotto nella veste total clear, per una migliore ispezione visiva. Il look della versione commerciale sarà un accattivante total black

Ma cosa sono di preciso i Simply Perfect?

L’idrolato finissimo di tabacco racchiude in sé tutte le componenti aromatiche più volatili, permettendo di ottenere un complesso aromatico completamente vaporizzabile. Il risultato è una nuova esperienza di svapo, che non lascia alcun residuo sulle coil e che può essere sperimentata su tutti i sistemi di vaporizzazione non rigenerabili e rigenerabili.
Il prodotto non è stato studiato con predilezione per le pod o per le testine o per gli RBA. I Simply Perfect sono nati per tutti i sistemi, senza penalizzarne alcuno o privilegiarne un altro, allo scopo di risolvere un’anomalia: la separazione nel sistema di vaporizzazione di parti vaporizzabili e parti non vaporizzabili. Semplicemente, abbiamo anticipato in laboratorio ciò che di norma accade in un atomizzatore. Per questo motivo, il gusto percepito sarà intenso, pulito e fedele, senza interferenze da componenti indesiderate.

Il prodotto si presenta in formato scomposto, perfettamente dosato per funzionare come abbiamo previsto. Per rendere utilizzabile il prodotto, è necessario aggiungere 40ml di base neutra 70/30, agitare con cura e il liquido è subito pronto. I gusti lancio sono due: Latakia e Armeno. Il primo è un idrolato finissimo di Latakia in purezza, speziato come non mai, ed il secondo un idrolato di miscela da pipa in stile early morning e succosa albicocca matura d’accompagnamento. Dopo questo primo lancio, seguiranno altre ricette incredibili, tutte da provare.

Data la natura del prodotto, la vaporizzazione completa avviene anche a bassa potenza, quindi è sufficiente portare il device alla minima potenza che permette un’adeguata produzione di vapore e piena restituzione dell’aroma, con grande risparmio di batterie e senza fastidiosi surriscaldamenti.

Vampire V2 by Oxygene Mods dopo il consumo di 60ml di Simply Perfect Latakia. Come si nota facilmente, la coil presenta esclusivamente gli esiti ossidativi causati dalle ripetute numerose attivazioni. Build da 1 Ohm in Kanthal A1 0.32mm, 5 spire su punta da 2.5mm, e cotone Cotton Bacon Prime. Potenza applicata 13W

Clamour Vape crede nel successo di questa nuova linea che faciliterà moltissimo l’approccio allo svapo al gusto naturale, con l’obiettivo di portare un ulteriore contributo alla nostra mission primaria: creare soluzioni efficaci e sicure per aiutare le persone a smettere di fumare. E sono certo che il valore dell’ottimo lavoro svolto verrà apprezzato.

Clicca e scarica il flyer del lancio prodotto